Midda's Chronicles - il Diario

venerdì 29 aprile 2011

Impressionanti coincidenze...


... o
ssia: guarda come ti sfregio il barbaro!

Non è un mistero che tutta la mia opera nelle Midda's Chronicles, sin dal primo giorno, abbia cercato riferimento nell'opera di colui che vorrei poter chiamare Maestro ma del cui onore non sono ovviamente degno: Robert Ervin Howard. Quale opera sword & sorcery, dopotutto, non potrebbe essere altrimenti, dal momento in cui l'intero genere esiste solo in grazia di Howard e dei suoi personaggi che, a oltre un secolo di distanza dalla sua nascita, continuano a far sognare molti lettori. Personaggi come Kull di Valusia, Solomon Kane o, primo fra tutti per indiscussa fama, Conan il Cimmero.
E proprio a Conan, e a Howard, non a caso, ho voluto strizzare l'occhio in un riferimento esplicito nell'episodio speciale (e fuori continuity) scritto per festeggiare il traguardo delle mille pubblicazioni quotidiane.

Data una tale premessa, credo abbia da essere ritenuto inevitabile, da parte mia, un sincero interesse nei riguardi del nuovo (e speriamo migliore) film dedicato al barbaro più famoso di tutti i tempi, film che uscirà in 3D la prossima estate in U.S.A., diretto dal regista di Pathfinder, Marcus Nispel, e con protagonista principale Jason Momoa, che gli appassionati (come me) di Stargate: Atlantis ricorderanno certamente nel ruolo di Ronon.

Questa sera, leggiucchiando FantasyMagazine, trovo una notizia a tema che non può evitare di attirare la mia attenzione: una nuova immagine (finora rilasciate con il contagocce) e un teaser trailer che, prima, mi era sfuggito.
Guardate un po' il teaser trailer e fate attenzione, in particolare, al minuto 0:41...



Notato qualcosa di interessante?!
Io sì... qualcosa come una lunga cicatrice in corrispondenza dell'occhio sinistro di Conan.
Cicatrice che, sino a questo momento, non avevo notato, ma che, in effetti, è distinguibile anche in tutte le poche foto fin'ora rilasciate.


Incredibile, non è vero?!

Com'è dicevano in Superman? ... il figlio diventa padre e il padre diventa figlio...
Midda Bontor è indubbiamente "figlia" di Conan... e, straordinaria coincidenza, il nuovo Conan cinematografico fa sfoggio di uno sfregio pressoché identico a quello che Midda Bontor ha sul proprio occhio sinistro sin dall'11 gennaio 2008, dalla sua prima descrizione:
Ma non era solo la fossetta a denotare qualcosa: sulla pelle chiara, quasi candida, uno sfregio appariva come blasfemia, posizionato nella forma di una lunga cicatrice verticale sull'occhio sinistro di lei.

Che dire?! Wow!!!

0 commenti: