Midda's Chronicles - il Diario

sabato 5 febbraio 2011

Restyling all'opera!


P
er il primo blog di Midda, l'originale all'indirizzo http://middaschronicles.blogspot.com/, nato senza pretese di sorta, scelsi un template predefinito di Blogger, ritraente una sorta di pergamena. Il titolo, nell'angolo in alto a sinistra, non aveva ancora i caratteri "ufficiali" attuali... e l'unica indicazione riguardate l'aspetto della protagonista era un semplice disegnino come quelli che, ancora oggi per tradizione, continuo ad associare all'ingresso in scena di nuovi personaggi.

Alcuni mesi più tardi, quando nacque la vecchia Enciclopedia (utilizzata, in verità, più come un diario che come enciclopedia), scelsi di modificare lo stile, pur limitandomi, ancora, a un template pre-assemblato come tanti che si trovano in rete: sino alla pubblicazione del primo libro di Midda, nel gennaio 2009, i due blog mostrarono pertanto un paesaggio marittimo, con tanto di faro nell'angolino, riportando ancora il primo titolo e l'immaginetta originale di Midda.

Solo, come detto, nel gennaio 2009 vi fu una prima grande revisione dello stile dei blog, nel rendere omaggio alla pubblicazione de Il tempio nella palude (e altre storie): a stili "impersonali", venne preferito un template riadattato ad hoc, e facente sfoggio, in alto, della copertina del libro stesso. Copertina che, alcuni mesi più tardi, venne puntualmente aggiornata in occasione dell'uscita di Condannata (e altre storie).

A fine gennaio 2010, quando scelsi di acquistare uno spazio web per dare maggiore spessore al "network" di Midda, con una nuova Enciclopedia basata su sistema Wiki e creando una gallery per le immagini di Giuliana Lagi, scelsi di mantenere quello stile comune, tranne per la homepage, che presentò un primo piano 3D della nostra mercenaria preferita.
Per i nostalgici, quell'immagine è ancora reperibile in questo vecchio post.

Oggi, dopo un altro anno nel corso del quale, ovviamente, all'immagine del secondo libro è stata sostituita la copertina del terzo volume, Il collezionista di sassi (e altre storie), ho deciso di rinnovare graficamente l'intero "network", nell'ultimo mese già rimaneggiato in alcune sue parti secondarie, come forse potrete aver notato.

Ecco, pertanto, una nuova Midda 3D mostrarsi nella homepage in tutto il suo fascino:


E, ancora, ecco una leggera brezza di novità anche per i due blog che, oggi, compongono questo insieme, le Cronache e il Diario:


Per non parlare, poi, della sezione dedicata all'Arte, di quella relativa alle Pubblicazioni, nonché della pagina dei Contatti, che sono state completamente rinnovate nella propria struttura e sono state incluse, per migliore fruibilità, all'interno dello stesso sistema dell'Enciclopedia, a estendere quello che, da oggi in poi, potremo definire ufficialmente come Wiki:


Cosa poter commentare a tal riguardo?

Beh... la scelta della nuova immagine in homepage ha da considerarsi di mero gusto estetico: la precedente immagine, dopotutto, nasceva quale citazione del video creato per pubblicizzare l'uscita del primo volume e, in ciò, poteva considerarsi sufficientemente datata al punto tale da richiedere l'esigenza di una nuova immagine.

Per quanto riguarda, invece, il nuovo template condiviso da tutto il "network", in un periodo in cui i monitor tendono sempre di più ad allargarsi, ho voluto privilegiare la dimensione orizzontale, guadagnando spazio nel passare da uno standard a 800x600 px, ormai giudicabile obsoleto, a uno standard a 1024x768 px che possa proporre un maggiore spazio di lettura e, in ciò, possa risultarvi più comodo.

Nel merito, infine, dell'integrazione di tutti gli altri "sottositi" all'interno di un medesimo Wiki, oltre alle ragioni già citate di maggiore semplicità di gestione (per me) e di consultazione (per voi), c'è anche da segnalare una serie di spiacevoli problemi tecnici legati ai precedenti script che, loro malgrado, mi hanno forzato la mano in favore di una modifica radicale.
Poco male, però, dove ho potuto cogliere l'occasione per riprendere gli aggiornamenti della gallery e dell'Enciclopedia (piccole cose... ma positive!).

Nella speranza che queste novità vi possano essere gradite, non posso che rinnovarvi i miei più sinceri ringraziamenti per la vostra fedeltà.

0 commenti: