Midda's Chronicles - il Diario

martedì 11 gennaio 2011

11 gennaio 2008 - 11 gennaio 2011


L
a storia dietro la storia è nota, nell'essere stata ripetuta ormai innumerevoli volte.

Tutto ebbe inizio il 9 gennaio 2008, quando, nella volontà di dare vita a una nuova serie a fumetti, in strisce da pubblicare online, iniziai a tratteggiare l'immagine di una donna guerriero, con un taglio di capelli alla Valentina di Crepax, seni decisamente maggiori rispetto a quest'ultima, un braccio ricoperto da armatura, una cicatrice sul viso e una spada in mano: una mercenaria che, senza troppe premesse, spiegazioni o altro, si mostrava circondata da zombie, lamentandosi con se stessa per aver richiesto un prezzo sempre troppo basso.
L'idea mi piacque subito, ma prima ancora che potessi finire di impostare la prima striscia, mi resi conto di come non sarei mai riuscito a portare avanti la faccenda con sufficiente costanza, nell'affidarmi a disegni pur particolarmente impegnativi nella propria richiesta di tempo e di attenzione. Così cambiai idea o, meglio, mantenni la stessa idea ma decisi di cambiare mezzo per proporla al mondo, adottando l'idea di una blog novel.
In questo modo, l'11 gennaio 2008, fece il suo esordio ufficiale la saga di Midda's Chronicles...


Oggi sono trascorsi tre anni esatti da quel timido inizio... e molto è cambiato rispetto ad allora.

Oggi Midda's Chronicles è:
- 1097 episodi pubblicati;
- più di 8600 visite;
- 23 racconti completati, un 24° in corso di scrittura;
- 1 speciale one-shot e 1 speciale natalizio da cinque episodi;
- 3 libri cartacei più 1 e-Book già auto-pubblicati su Lulu.com, con 45 tavole realizzate ad hoc da Giuliana Lagi;
- 54 euro raccolti attraverso la vendita dei succitati libri cartacei ed e-Book da destinare attraverso Yeshe Norbu Appello per il Tibet o.n.l.u.s. ai bambini dei Tibetan Children's Villages;
- altri 2 libri cartacei già pronti per essere rivisti e corretti;
- 7 video su YouTube;
- 12 contatti su Google Friends Connect;
- 9 contatti su Facebook;
ma, soprattutto,
- tanti, tanti, tanti amici e "fan", sostenitori di quest'opera che, soprattutto nel forum della Terra di Altrove (http://www.terradialtrove.it/ per chi ancora non lo avesse visitato), ma anche in altri blog, siti, social network, non smettono di credere in me, sostenendomi con il loro affetto, con la loro presenza, con il loro interesse.

Le soddisfazioni derivanti da tutto ciò sono state, e sono, veramente molte: le cifre sopra citate parlano del resto da sé... e, ancor più, parla l'affetto di chi ha voluto dedicarmi una splendida Prefazione quale quella presente nel terzo volume cartaceo della saga (per chi non l'avesse ancora letta, eccola qui).

Ma... dopo tre anni, e dopo tutto questo, credo sia giusto sottolineare un particolare importante per il futuro della serie.
E per farlo, mi permetterò di scrivere tutto in maiuscolo, in un dichiarazione virtuale "urlata" a squarciagola.

SIAMO SOLO ALL'INIZIO!

Sì. Avete letto bene... siamo solo all'inizio!

Midda's Chronicles ha già dato molto e ha ottenuto molto... ma vuole dare ancora di più e vuole ottenere ancora di più!
Con il 21° racconto, annunciai, in coerenza con il titolo di quella stessa avventura, come esso avrebbe dovuto essere considerato il giro di boa verso la fine della prima saga di Midda's Chronicles. E, ora, lo ripeto e lo confermo: "Punto di svolta" è stato veramente il punto di svolta della prima saga... una saga che proseguirà nelle proprie storie, nella propria continuity narrativa, fino al 41° racconto, con il quale molte trame raggiungeranno una propria conclusione ma, altrettante, troveranno solo occasione per un nuovo inizio.
Qual seguito della prima grande saga, che nel formato attuale di pubblicazione cartacea dovrebbe ricoprire 10 volumi, è già prevista una seconda saga e, poi, addirittura una terza. E nulla di tutto questo ha da considerarsi qual "forzato", sia chiaro, dove molti elementi di ciò che sarà, piccoli e grandi semi in riferimento alla seconda e alla terza saga, sono già stati posti nelle storie attuali, a rendere il tutto estremamente omogeneo e non quale, banalmente, un modo per obbligare il prosegui di qualcosa che altrimenti non avrebbe continuato a essere proposto.

Tre anni sono passati dall'inizio di questo viaggio e ancora molti, molti, molti altri spero potranno trascorrere prima di porre la parola "Fine" all'avventura della nostra mercenaria dagli occhi color ghiaccio.
Un'avventura che continuerà a essere sempre proposta sul suo solito, piccolo blog di Blogger (http://middaschronicles.blogspot.com/), così come è stato dall'11 gennaio 2008 e così come, mi auguro, potrà essere finché morte non ci separi!
Perché se anche, nel corso del tempo, potrà forse mutare (anzi - ... perché no? - potrà spero mutare) la pubblicazione cartacea, magari abbandonando la produzione artigianale dell'auto-pubblicazione attuale nel volervi offrire sempre qualcosa di migliore, di più accessibile e più economico, il blog continuerà, sempre e comunque, con la propria pubblicazione quotidiana, così come è stato negli ultimi tre anni!

Grazie a tutti per questi tre anni insieme... e, sopratutto, grazie a Midda Bontor per essere una protagonista tanto entusiasmante per le storie delle quali io non mi sento autore, quanto, piuttosto, semplice e umile cantore.

Sean

P.S.
Impossibile evitare di ringraziare, fra i molti, lo staff di FantasyMagazine, che proprio oggi, come già un anno fa, ha voluto riservare uno spazio anche per dedicare gli auguri a Midda, qual riconoscimento della lunga strada già percorsa insieme!
Grazie di cuore!

2 commenti:

Archmage ha detto...

Tanti Auguri Midda! E infiniti auguri a te Sean! 100 di questi post!

Sean MacMalcom ha detto...

Grazie grazie grazie!

Di cuore!!!

P.S. non mi sono scordato la tua mail!
Spero di riuscire a risponderti entro domenica!