Midda's Chronicles - il Diario

lunedì 24 agosto 2009

E' tempo di ringraziamenti... (11)


Q
uasi fosse un regalo di compleanno, pubblico oggi un generoso e completo commento offertomi da Carmelo Massimo Tidona, in arte CMT, autore del blog Deliri Letterari nonché frequentatore di Anobii, che proprio nella sua libreria ha voluto dedicarmi queste parole a completamento della lettura del primo volume di Midda's Chronicles.

Ho impiegato moltissimo tempo a leggere questo libro, non perché sia pesante (non lo è), né perché sia lungo (anche se lo è), quanto per il sempre ridotto tempo a mia disposizione per leggere libri cartacei che non posso portarmi dietro per leggerli alla prima occasione.
La prima conseguenza di ciò è aver letto il tutto in una forma piuttosto "diluita", che, mi rendo conto, non è il modo migliore per leggere un libro di questo tipo, trattandosi di una serie di cinque racconti fantasy di avventura pura e semplice che andrebbero gustati con un po' più di continuità di quella che ho avuto io.
Ciò non toglie che il libro mi sia piaciuto, e che per certi versi mi abbia anche positivamente sorpreso pur essendomi già noto lo stile dell'autore (nonché l'autore vero e proprio, che conosco ormai da tempo), dato che è abbastanza distante da ciò a cui ero abituato.
Purtroppo a volte si nota l'assenza di un editing esterno, ritrovando qualche volta delle frasi su cui si incespica un po', e qua e là dei refusi che tutto sommato non sarebbero questa gran cosa se non fosse che, stranamente, tendono a essere concentrati in poche pagine e dunque a non passare facilmente inosservati durante la lettura.
Da questo punto di vista un consiglio spassionato a Sean: ridurre molto (e per molto intendo dell'80% o più) l'uso dei verbi offrire, concedere, proporre. Ce ne sono veramente troppe occorrenze nel testo, e una parte di esse sono anche fuori luogo.
Quanto sopra comunque non inficia i contenuti dei racconti, che sono godibilissimi.
Ottima anche la veste grafica, con tanto di illustrazioni originali a corredo dei vari racconti.

Grazie ancora... sono emozionatissimo!

0 commenti: